Crea sito

Omega 3 e omega 6: cosa sono e perchè sono importanti per la salute

Gli Omega 3 e gli Omega 6 sono due tipi di acidi grassi, essenziali per la salute di cuore, cervello, articolazioni e pelle. Scopriamoli meglio.

Omega 3: cosa sono?

Gli Omega 3 sono una categoria di acidi grassi essenziali, presenti soprattutto nelle membrane cellulari, dove il loro compito è quello di preservarne l’integrità. Talvolta si classificano come vitamina F. Si chiamano polinsaturi perchè la loro catena comprende vari doppi legami.

I tipi di omega 3

I principali acidi grassi della serie omega 3 sono:                                                                         

  • L’ acido alfa-linoleico o ALA (18:3);     
  •  EPA (20:5) o acido eicosapentaenoico; 
  • L’ acido docosaesanoico DHA detto anche acido cervonico (22:6). I numeri che appaiono tra parentesi, stanno ad indicare che possono avere 3,5,6 doppi legami nella loro catena composta da 18, 20, 22 atomi di carbonio. Nel caso dell’EPA (20:5) ed esempio, 5 doppi legami composti da venti atomi di carbonio. Gli acidi EPA e DHA possono essere sintetizzati dall’organismo solo a partire dell’acido alfa-linoleico, ma solo in piccola quantità, il tasso di DHA non varia nonostante l’aumento di ALA (acido alfa-linoleico).

Le fonti di omega 3

In natura, le fonti di omega 3 sono molte: l’olio di semi di lino, i semi di chia (Salvia Hispanica), alcuni tipi di pesce in particolare il pesce, azzurro in particolare (sarde, sardine, acciughe) e quelli dei Mari del Nord (salmone). Una volta assunti attraverso gli alimenti, acido oleico e alfa linoleico sono convertiti per via enzimatica in altri acidi grassi polinsaturi (PUFA).

Gli omega 6: cosa sono?

Gli omega sono acidi grassi polinsaturi, classificati come cataboliti dell’acido linoleico.  L’acido linoleico è il capostipite degli omega 6 mentre, a partite dall’acido alfa-linoleico (ALA), si ottengono gli omega 3.
Queste vie metaboliche, prevedono l’intervento di due complessi enzimatici in grado di allungare di carbonio (elongasi) e di aumentare in numero di doppi legami (desaturasi).

L’importanza di omega 3 e omega 6

Data l’impossibilità dell’organismo di sintetizzarli, gli omega 3 così come gli omega 6, devono essere tassativamente introdotti con la dieta e come già detto sopra, vengono sintetizzati a partire dall’acido alfa-linoleico (ALA).

I sintomi da carenza di omega

Non sempre, attraverso una corretta alimentazione, riusciamo a sintetizzare la giusta quantità di omega 3, in grado di garantire la salute generale del nostro organismo. La loro carenza, infatti, mette a rischio la salute del nostro cuore e dell’apparato circolatorio, favorendo l’insorgere di patologie come: l’ipertensione, le dislepidemie (tassi elevati di colesterolo e trigliceridi). Vedi anche  https://www.cure-naturali.it/articoli/terapie-naturali/naturopatia/colesterolo-rimedi-naturali.html. Inoltre, un deficit di omega 3 omega 6, facilita l’insorgere di complicanze ancora più serie come l’ischemia cardiaca, l’infarto e l’ictus.

Perchè è l’importante consumare olio di oliva

Il consumo di olio di oliva è importantissimo, ovviamente nelle giuste quantità,  per sintetizzare la giusta quantità di omega 3 e omega 6. L’ olio di oliva, infatti, è la fonte più ricca di acido oleico. Il consumo quotidiano di olio di oliva, è essenziale per la riduzione delle lipoproteine ad alta densità (LDL o colesterolo cattivo) e per la sintesi di EPA e DHA.

Le fonti di omega 6

Fonti naturali di omega 6 sono l’olio di semi di girasole, l’olio di semi di zucca, l’olio di oenothera, l’olio di borragine, la frutta a guscio (mandorle, noci, nocciole) e legumi.

A cosa servono gli Omega 3

Gli omega 3 sono importanti per:

  • Regolare i valori pressori;           
  • Tenere sotto controllo il tasso di trigliceridi;   
  • Aumentare i livelli di HDL (colesterolo buono);
  • Ridurre processi infiammatori (azione inibitiva su trombossani e leucotrieni;
  • Fluidificare il sangue e prevenire la formazione di trombi;                               
  • Nella prevenzione  del diabete mellito;   
  • Prevenire la sindrome metabolica;
  • Diminuire  l’assorbimento plasmatico delle lipoproteine ad alta densità (colesterolo LDL);
  • Migliorare il tono dell’umore, riducendo comportamenti aggressivi;
  • Attenuare i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa;
  • Duante, la gravidanza, per prevenire le malformazioni del feto.

Funzioni degli omega 6

Gli omega 6, invece, sono importanti per:

  • Ridurre i livelli plasmatici di LDL  (colesterolo cattivo). 
  • Attenuare i processi infiammatori dovuti a dermatiti atopiche come le psoriasi, le ittiosi e le desquamazioni cutanee.                  
  • Migliorare le facoltà cognitive e di apprendimento.                                     
  • Controllare l’infiammazione in talune patologie dell’apparato muscolo-scheletrico come artriti, artrosi, mialgie, algie.

Gli integratori presenti in commercio 

Gli integratori a base di omega 3 e omega 6 sono facilmente reperibili in erboristeria dove si possono trovare sotto forma di pratiche capsule o perle deglutibili. Esistono due tipi di integratori a base di omega 3 ed omega 6, quelli estratti dal mondo animale come l’olio di pesce o dal mondo vegetale (lino, oenothera, zucca, girasole), non vi resta quindi che scegliere quello più consono alle vostre esigenze!

Paola Chiaraluce- Erboristeria “Agli Antichi Rimedi”-  Corso Acqui, 133 ALESSANDRIA

Pubblicato da erbagliantichirimedi

Erborista da 25 anni nel mio negozio, sito in Corso Acqui, 133 ad Alessandria nel popoloso quartiere Cristo, fin dall'adolescenza, nutro una passione per il mondo del naturale, in modo particolare per la fitoterapia. Di questa passione, di cui devo ringraziare la mia adorata nonna paterna, ne ho fatto un lavoro che mi appaga e mi appassiona giorno dopo giorno.