Peambrolin Dol di Promopharma: un aiuto contro il dolore

Peambrolin Dol di Promopharma https://www.promopharma.it/it/peabrolin-dol/è un integratore in capsule con PEA, boswellia e bromelina (da ananas), che aiuta a lenire il dolore in modo sicuro ed efficace. Scopriamolo meglio.

Cos’è il PEA e come fu scoperto

Il PEA fu scoperto nel 1957 dalla Professoressa Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la medicina. 

Rita Levi Montalcini ne svelò il meccanismo di azione solo nel 1993.

Si tratta di una sostanza naturalmente prodotta dal corpo umano, proprietà antalgiche e antinfiammatorie.

Il PEA, è una molecola prodotta dalle cellule di quasi tutti gli organismi viventi, che agisce all’interno del corpo come un modulatore biologico in grado di ristabilire il normale funzionamento dei tessuti.

La Palmitoiletolamide, quindi, è secreta dal nostro organismo per proteggere cellule e tessuti da possibili danni provocati da processi flogistici di diversa entità.
All’interno delle cellule, il PEA funge da protettore cellulare, ripristina il loro equilibrio, le ripara da eventuali danni, riducendo infiammazione e dolore cronico.
Dal punto di vista chimico, è l’ammide di un acido grasso di natura endogena, appartenente alla classe degli antagonisti dei fattori nucleari.

Come agisce il PEA e dove si trova

Il PEA si lega a specifici recettori nucleari, dove svolge importanti funzioni biologiche correlate con il dolore cronico e con l’infiammazione.
La palmitoiletolamide è presente anche in molti alimenti sia di origine vegetale che animale.

Nel mondo vegetale è presente nel’olio di soia, nell’olio di palma, nelle arachidi.

La carne e il tuorlo d’uovo, invece, sono due ricche fonti di PEA del mondo animale.
Gli studi sul PEA della Professoressa Rita Levi Montalcini si sono concentrati sull’infiammazione e, in particolare, su quella neurogena.

Questa sostanza sembrerebbe agire come modulatore della trasmissione del dolore, attraverso l’interazione con specifici recettori post sui neuroni spinali coinvolti nella trasmissione del dolore.

Il PEA è considerato un complemento dietetico sicuro essenziale nel trattamento a medio-lungo termine del dolore conseguente a processi flogistici più o meno marcati a carico dell’apparato osteoarticolare e neuro-muscolare.

Artrosi, coxartrosi, mialgie, dolori muscolari, mialgie, tendiniti, nevralgie e neuropatue periferiche, sono tutte manifestazioni dolorose, contro le quali il PEA ha dato una risposta positiva.
Rita Levi Montalcini sottolineò l’importanza di questa sostanza nel frenare localmente attraverso le infiammazioni.

Inoltre, la Professoressa Montalcini, evidenziò la capacità da parte di questa molecola nel ridurre anche gli edemi conseguenti all’infiammazione, attraverso l’attivazione dei mastociti cellulari.
I mastociti sono cellule multifunzionali derivate dal midollo osseo, presenti nelle mucose, nei tessuti connettivi e nel sistema nervoso, dove giocano un ruolo importante in caso di infiammazioni tessutali e in talune patologie autoimmuni.
L’infiammazione neurogena gioca un ruolo importantissimo in medicina.

Essa, infatti, si presenta laddove i processi autoimmuni irritano i nervi (mialgie, polimialgie) o dove venga esercitata una compressione (ad esempio un’ernia al disco che comprime il nervo sciatico).

Peambrolin Dol di Promopharma: composizione

In Peambrolin Dol di Promopharma sono contenuti ben 400 mg di PEA, estratto dal cocco.

Oltre al PEA, troviamo:

Boswellia http://erbagliantichirimedi.altervista.org/boswellia-serrata-proprieta-e-controindicazioni/ (100 mg di cui 75% acidi boswellici): la boswellia è una pianta officinale nota per le sue proprietà antalgiche, spasmolitiche e antinfiammatoia.

Conosciuta come “Pianta dell’incenso”, la gommoresina che trasuda naturalmente da questa pianta, è ricca di acidi organici, tra cui spicca l’acido boswellico, che conferisce alla pianta proprietà antinfiammatorie, paragonate a quelle del FANS (antinfiammatori non steroidei).

A differenza dei FANS, la boswellia, svolge un’azione antidolorifica naturale è non è assulutamente irritante per la mucosa gastrica ed intestinale.

Questa proprietà lenitiva e protettiva sulle mucose gastrointestinali, è da attribuire al mircene, un componente del suo olio essenziale.

Ananas (100 mg di cui 90% bromelina): il gambo di ananas è ricco di bromelina, un enzima proteolitico, conosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie e digestive.

Oltre a coadiuvare la funzione epatica, digestiva e pancreatica, l’ananas aiuta a combattere gli edemi e il ristagno di liquidi, che, spesso, accompagnano anche i processi infiammatori a carico sull’apparato osteoarticolare.

Controindicazioni

Peambrolin Dol di Promopharma non presenta effetti collaterali e il suo uso può essere effettuato per un periodo di tempo anche lungo.

In caso di terapia con anticoagulanti (warfarina), chiedere il parere del proprio medico durante.

Si sconsiglia l’uso in gravidanza e durante il periodo dell’allattamento.

Senza glutine e lattosio

–Ancora disponibile in erboristeria il formato da 8 capsule a € 9,80!–

Paola Chiaraluce –  Erboristeria ” Agli Antichi Rimedi” – Corso Acqui, 133 -Alessandria

Precedente PromoGo Tonic di Promopharma: l'integratore per corpo e mente Successivo Mineral Energy di Algem Natura: l'integratore salino consigliato